Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Magnolfi Alberto

Nato a Prato l'8 settembre 1944, è laureato in legge ed esercita la professione di avvocato. Sino dagli anni dell’università ha svolto attività politica nelle file del socialismo riformista. Assessore e vicesindaco di Prato nel periodo 1975-1985, ha ricoperto incarichi di partito negli organismi regionali e nazionali del PSI.

E' stato eletto la prima volta in Consiglio regionale nelle consultazioni del maggio 1985, assumendo l’incarico di Assessore ai trasporti, infrastrutture ed edilizia pubblica, cui si è aggiunta nel corso della legislatura anche la responsabilità di presidente del gruppo consiliare socialista.

Alle elezioni del maggio 1990 viene rieletto in Consiglio Regionale nella circoscrizione di Firenze-Prato con circa 15.000 voti di preferenza. Ha assunto quindi l’incarico di vicepresidente della Giunta ed assessore alla sanità, che ha abbandonato per candidarsi alle elezioni politiche del 1992.
In seguito alle vicende che portarono allo scioglimento del PSI, si è ritirato dall’impegno politico diretto per dedicarsi in via esclusiva all’attività professionale, che non aveva mai completamente abbandonato. Avvicinatosi agli ambienti di Forza Italia, ha aderito al movimento nel 2003 ed assumendo l’incarico di componente della giunta regionale del partito con la responsabilità dei dipartimenti. In questa veste ha curato l’organizzazione politica della conferenza programmatica con la quale Forza Italia ha messo a punto la strategia per le elezioni regionali del 2005.
Attualmente è componente del coordinamento provinciale di Prato e del coordinamento regionale del PdL.

Alle consultazioni elettorali del 3 e 4 aprile 2005 è stato eletto consigliere regionale nella circoscrizione di Prato per la lista di Forza Italia. Ha ricoperto la carica di vicepresidente della Terza Commissione "Attività produttive" ed è stato membro della Commissione speciale per l’attuazione dell’ordine del giorno consiliare del 27 giugno 2007; è stato vicepresidente della Commissione speciale per la normativa elettorale insediatasi il 19 dicembre 2008. Nel corso della legislatura è stato inoltre membro della Commissione di Controllo e presidente della Commissione di inchiesta su Firenze Fiera SpA.
Ha aderito al gruppo Forza Italia che, dal 19 gennaio 2008, ha assunto la denominazione di Forza Italia verso il Popolo della Libertà. Dal 22 aprile 2008 è presidente del gruppo.

Alle consultazioni regionali del 28 - 29 marzo 2010 è stato nuovamente eletto nella circoscrizione di Prato nella lista del Popolo della Libertà. E' componente della Prima Commissione "Affari istituzionali, programmazione e bilancio".

Ha aderito al gruppo Il Popolo della Libertà.
Dal 20 novembre 2013 aderisce al gruppo Il Popolo della Libertà-Nuovo Centrodestra, dal 27 novembre rinominato Nuovo Centrodestra, di cui è presidente.