Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Gazzarri Marta

E' nata a Livorno il 27 luglio 1949, dove vive. È entrata in politica nel 2002, attratta dalle proposte di Antonio Di Pietro. In quell’anno ha aderito al movimento dell’Italia dei Valori, del quale è divenuta segretaria provinciale di Livorno nel 2005. Nel frattempo, nel 2004, era stata eletta nel Consiglio comunale livornese, dove nel mandato amministrativo 2004-2009 ha svolto il ruolo di capogruppo.
Confermata alla guida provinciale dell’Idv nel 2008, con le elezioni del 2009 è stata eletta in Consiglio provinciale, ma ha rinunciato perché, contestualmente, è stata chiamata dal sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi, a ricoprire la carica di vicesindaco con la delega alle Politiche ambientali e al Decentramento amministrativo.
Per entrare in Consiglio regionale, vista l’incompatibilità fra la carica di consigliera toscana e vicesindaco, ha dovuto lasciare la giunta comunale. E' divorziata, ha una figlia già sposata. Prima di entrare in politica ha svolto il lavoro di designer in proprio e presso alcuni studi di architettura. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica al liceo Enriquez, infatti, ha frequentato la facoltà di Architettura dell’università di Firenze. Ama molto viaggiare ed è attratta dall’Oriente e dai Paesi arabi.

Alle consultazioni regionali del 28 e 29 marzo 2010 è stata candidata nella circoscrizione di Livorno nella lista Italia dei Valori. Nella seduta di insediamento del 23 aprile 2010 è diventata consigliere regionale a seguito delle dimissioni di Fabio Evangelisti, eletto nella circoscrizione regionale, dimessosi per incompatibilità con la carica di parlamentare. E’ componente della Sesta Commissione "Territorio e ambiente".

Aderisce al gruppo Italia dei Valori di cui è presidente.
Dal 10 marzo 2014 il gruppo è stato rinominato Italia dei Valori - ALDE.
Dal 30 giugno 2014 il gruppo è stato rinominato Toscana Civica Riformista.
Dal 19 febbraio 2015 il gruppo è stato rinominato Il popolo toscano - riformisti 2020.