Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Fedeli Giuliano

È nato a Marciana (Livorno) l’8 aprile 1942, è sposato con Serenella ed ha un figlio, Gianluca, membro dei corpi speciali della Guardia di Finanza.
La sua attività professionale si è sviluppata principalmente nel mondo della scuola media inferiore, dove ha insegnato materie d’indirizzo tecnico industriale (“Tecnica della produzione, disegno tecnico e laboratorio tecnologico”; “Impianti elettrici civili e industriali”; “Educazione tecnica”) ricoprendo anche il ruolo di vice preside.
Nel 1994 ha scritto ad Antonio Di Pietro per sostenerlo nella sua azione di Magistrato ed un anno dopo, nel 1995, ha al Movimento "Mani Pulite”. Come co-fondatore della lista “Nuova Piombino”, che si affermerà con dieci consiglieri, è entrato in Consiglio comunale occupandosi, in particolare, di sanità e dell’ "Agenda 21 Locale". Nel 1996 è stato candidato alle elezioni politiche nella lista del Movimento “Mani Pulite” per la Camera dei deputati, mancando l’elezione per pochi voti.
Nel 2004 è stato assessore presso il Comune di Piombino con delega ai rapporti con il personale, decentramento e centro elaborazione dati. In seguito alle elezioni amministrative nel marzo 2009 è diventato assessore alla Provincia di Firenze occupandosi di Trasporti e Mobilità. Attualmente è presidente dell'Associazione italiana per il Consiglio dei comuni e delle regioni d'Europa - Federazione Toscana.
Molto attivo nel volontariato e nel sindacato della scuola, Giuliano Fedeli è stato: co-fondatore dell’associazione Assistenza volontaria agli anziani e persone non autosufficienti; membro del direttivo dell’associazione “Amicizia nel Mondo” (ex Italia-URSS) presso la sezione territoriale di Piombino; delegato della Diocesi (Piombino - Massa - Isola d’Elba) alla Commissione episcopale italiana; membro della pastorale diocesana sociale e del lavoro. Dal 1973 al 1995 si è distinto come membro del direttivo provinciale di Livorno della CISL con delega alla scuola.
Coltiva lo studio dei testi biblici e la passione per i viaggi.
Attualmente è presidente dell'Aiccre, Federazione Toscana.

Alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo 2010 è stato eletto nella circoscrizione regionale per la lista Italia dei Valori. Nella seduta d’insediamento del 23 aprile 2010 viene eletto Vice presidente del Consiglio regionale. E' componente della Settima Commissione "Mobilità e infrastrutture", della Commissione istituzionale per le politiche comunitarie e gli affari internazionali e della Commissione d'inchiesta sulle operazioni immobiliari Asl. 

Aderisce al gruppo Italia dei Valori, di cui è tesoriere.
Dal 10 marzo 2014 il gruppo è stato rinominato Italia dei Valori - ALDE.
Dal 30 giugno 2014 il gruppo è stato rinominato Toscana Civica Riformista.
Dal 19 febbraio 2015 il gruppo è stato rinominato Il popolo toscano - riformisti 2020.