Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Danti Nicola

E' nato a Pelago (Firenze) il 6 settembre 1966, è sposato con tre figli e vive a Pelago.
Primo firmatario della legge regionale 70/09 “Interventi di sostegno alle coppie impegnate in adozioni internazionali” e della legge n.84/09 “Disposizioni per lo svolgimento dei soggiorni didattico educativi in Toscana”.
Si è laureato in Scienze politiche con una tesi in Diritto parlamentare, è stato presidente di una società di consulenza e formazione fino al 2000. Ha iniziato la sua attività politica nel 1990, come consigliere comunale a Pontassieve, comune del quale è stato vicesindaco dal 1995 al 1999 e di nuovo consigliere dal 1999 al 2004. E' stato consigliere al Comune di Pelago dal 2004 al 2009 e presidente della Comunità montana Montagna Fiorentina dal 2002 al 2008.
Prima di entrare nel PD, ha militato nella Democrazia Cristiana, poi nel Partito Popolare e in "Democrazia è Libertà - La Margherita", di cui è stato coordinatore provinciale a Firenze dal 2004 al febbraio 2007. È impegnato da tempo nelle associazioni degli Enti locali in particolare è stato membro della Giunta nazionale dell’Unione Nazionale Comunità e Enti Montani (Uncem).
E' membro della segreteria regionale de PD.

È stato consigliere regionale a partire dal 24 luglio 2007 nell'ottava legislatura, nel corso della quale ha fatto parte della commissione Agricoltura, della commissione speciale adempimenti statutari e nuovo regolamento del Consiglio, ed è stato vicepresidente della commissione d’inchiesta sull’emergenza abitativa.

Alle consultazioni regionali del 28 e 29 marzo 2010 è stato eletto nella circoscrizione di Firenze nella lista del PD-Riformisti toscani.
E' presidente della Quinta Commissione  "Istruzione, formazione, beni e attività culturali".

Aderisce al gruppo Partito Democratico.

Nella seduta del 1 luglio 2014 il Consiglio prende atto delle dimissioni dalla carica di Consigliere regionale in seguito alla sua elezione al Parlamento Europeo.