Home » Iniziative » Dal diario alla narrazioneIndietro  
Immagine

Dal diario alla narrazione. Conversazione con Natalia Cangi
 

Giovedì 13 giugno 2019 alle ore 17 in biblioteca si terrà la presentazione del volume Il conto del pane di Giuseppina Porri (Forum 2017)
  
L'iniziativa, condotta da Francesca Capetta (ANAI Toscana), fa parte del piccolo ciclo Dal documento alla narrazione. Due conversazioni ispirate dagli archivi che è realizzata nell'ambito della celebrazione della settimana internazionale degli archivi (3-9 giugno 2019) promossa da ICA International Council on Archives

Il ritratto di una famiglia toscana ai tempi del fascismo si snoda nell’incrocio di due strade nella parte alta della città di Arezzo: via Bicchieraia, dove Giuseppina vive felice con la sua famiglia in un antico palazzo, e corso Italia, dove il padre Angiolo ha il suo forno, frequentato da clienti abituali, avventori occasionali e aiutanti che diventano figure di riferimento per la bambina. Nel duro lavoro di giorni che iniziano all’alba anche lei fa la sua parte dividendo le ore fra scuola, compiti, consegne del pane e conti del forno da far quadrare. Ma Angiolo, schedato dai fascisti come ‘sovversivo’ per le sue idee socialiste, è sorvegliato costantemente e con lui il forno che perde clienti di giorno in giorno. I pestaggi, le carcerazioni, i sospetti faranno precipitare gli affari e la salute del padre, fino a che il suo cuore cederà, mentre l’Italia sta per entrare in guerra.

Il volume è già disponibile per il prestito in biblioteca: sfoglia le prime pagine.

Leggi le nostre proposte di lettura Diari toscani.

Invito

Locandina

Saluti
il presidente del Consiglio regionale della Toscana
Caterina Del Vivo, presidente ANAI Toscana
  
Conduce
Francesca Capetta, archivista

Interviene
Natalia Cangi, direttrice organizzativa Fondazione Archivio diaristico nazionale

Saluti conclusivi
Camillo Brezzi, Direttore scientifico Fondazione Archivio diaristico nazionale
 

Francesca Capetta
Ha studiato presso l’Università e l’Archivio di Stato di Firenze e recentemente ha conseguito un master di secondo livello presso l’Università di Modena e Reggio. È professionista accreditata presso il MIBAC e docente di Archive Mangement.  Svolge il ruolo di tesoriere di ANAI Toscana e collabora alle attività di MAB.
Si occupa da anni di riordino e valorizzazione di archivi storici e contemporanei. Ha collaborato a progetti di rilevanza nazionale ed internazionale. Ha curato numerosi inventari maturando una particolare competenza nel trattamento digitale delle fonti. È intervenuta a convegni e ha curato mostre storico documentarie. Ha lavorato in particolare su archivi di enti culturali e di persona, tra i molti si ricordano quelli di Giovanni Pascoli e di Ernesto Codignola; dell’Ateneo Fiorentino, dell’Istituto degli Innocenti e dell’Osservatorio astrofisico di Arcetri.
Parallelamente a queste attività ha coltivato l’interesse per la valorizzazione dei patrimoni e la comunicazione della conoscenza. È lettrice appassionata di narrativa storica.

Giuseppina Porri
è nata a Cortona nel 1923, da poco vive all’Istituto Santa Maria in Gradi di Arezzo, autonoma nei suoi 94 anni, con una memoria nitida di fatti, luoghi, persone del suo intenso vissuto nell’Italia fascista degli anni Trenta e Quaranta. Diventata maestra a soli 17 anni nel 1940, ha insegnato poi per tutta la vita, pur sognando di continuare a studiare.

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili e previa esibizione di un documento d'identità.

#BibliotecaDellaToscana  

Guarda le foto dell'iniziativa




Contenuto aggiornato al 4 giugno 2019