Home » Iniziative » #Internet&Diritto. Il futuro in bibliotecaIndietro  
Immagine

#Internet&Diritto. Il futuro in biblioteca


#Internet&Diritto. Il futuro in biblioteca è un ciclo di incontri volto ad offrire ai cittadini l’opportunità di acquisire maggiore consapevolezza sull’uso della rete.
Il ciclo si articolerà in sei incontri, previsti da settembre 2018 a maggio 2019.
Ciascun incontro, partendo dalla presentazione di un libro, affronterà uno specifico aspetto del complesso intreccio tra innovazione tecnologica e diritti: dalla libertà d’informazione alla democrazia elettronica, dalle fake news alla privacy, dal diritto d'autore ai big data.

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili e previa esibizione di un documento d'identità.

Programma

Giovedì 27 settembre 2018 ore 17:30
La rete tra libertà di informazione e diritto all’oblio

Presentazione del libro Scienza giuridica e tecnologie informatiche di Fernanda Faini e Stefano Pietropaoli (Giappichelli, 2017) e avvio del ciclo di incontri.

Nell’incontro, dopo aver inquadrato i cambiamenti profondi che l’innovazione tecnologica provoca sulle libertà costituzionali, saranno trattati sotto la lente giuridica la libertà di informare e di informarsi in rete, il diritto all’oblio del singolo e il diritto alla memoria della collettività.


Giovedì 25 ottobre 2018 ore 17
Informazione e disinformazione: come riconoscere le fake news

Presentazione del libro Il falso e il vero: fake news : che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle di Gabriela Jacomella (Feltrinelli, 2017).

La rete è sempre più la fonte a cui le persone si rivolgono per informarsi, grazie alla ricchezza dei dati che offre e alla semplicità di accesso; tuttavia la rete presenta anche aspetti oscuri che è bene conoscere. L’incontro cercherà di far luce su alcuni di questi aspetti e offrire, anche al pubblico più giovane, strumenti per non cadere nelle insidie della disinformazione. 
 


Giovedì 22 novembre 2018 ore 17
E-democracy: come formare una cittadinanza digitale consapevole

Presentazione del libro Democrazia elettronica. Teorie e tecniche di G. Gometz (ETS edizioni, 2017)

L’innovazione tecnologica ha un impatto profondo e pervasivo sulle libertà del singolo, anche nei rapporti con le istituzioni, finendo per definire il volto delle democrazie contemporanee. Cosa cambia per gli ordinamenti democratici nell’era digitale? Quali possibilità e quali pericoli si delineano nel nostro presente e nel nostro futuro? Quale ruolo possono avere le biblioteche nella formazione di una cittadinanza consapevole?

 

Giovedì 31 gennaio 2019 ore 17
Il valore dei dati: open data e big data

L’incontro, durante il quale sarà presentato il portale Open Data di Regione Toscana, esaminerà cosa sono open data e big data, a cosa servono, gli aspetti giuridici e tecnologici, i profili economici e sociali, cercando di evidenziare il valore del patrimonio informativo pubblico per le istituzioni e per la collettività.

 

Giovedì 28 marzo 2019 ore 17
La protezione dei dati personali: libertà e diritti nella società digitale

Presentazione del libro in formato e-book (in open accessRegolare la tecnologia: il Reg. UE 2016/679 e la protezione dei dati personali. Un dialogo fra Italia e Spagna a cura di Dianora Poletti e Alessandro Mantelero, Pisa University Press, 2018.

Come si tutela la persona in rete? Quali strumenti ha a disposizione e quali sono i suoi diritti? L’incontro è teso a esaminare gli aspetti fondamentali della disciplina in materia di protezione dei dati personali a livello europeo e nazionale, cercando di fornire “pillole di consapevolezza” per muoversi in rete.

 

Giovedì 9 maggio 2019 ore 17
Il diritto d’autore sul web: come tutelarsi?

Presentazione del libro Il nuovo diritto d'autore : la tutela della proprietà intellettuale nella società dell'informazione di Andrea Sirotti Gaudenzi, Maggioli 2018.

Come viene protetto il diritto d’autore sul web? L’agorà della rete, costellata di contrapposti diritti e portatori di interessi, ha la capacità di rendere globale, semplice e immediata la fruizione di contenuti: diventa difficile proteggere la proprietà intellettuale in rete e nelle piattaforme online. L’incontro, finalizzato a creare consapevolezza al riguardo, tratterà le opposte istanze di controllo e apertura, esaminando gli strumenti legali e tecnologici di tutela e creando un dibattito sulla disciplina “rigida” della proprietà intellettuale versus una maggiore apertura e libertà.

 

 




Contenuto aggiornato al 9 aprile 2019