Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Edizioni dell'Assemblea 194

TitoloGiuseppe Dolfi. Il "capopopolo" del 1859, fra sovranità nazionale, democrazia, diritti sociali
SottotitoloAtti della giornata di studi per il 150° anniversario della morte
CuratoreArmando Niccolai
SezioneStudi
Formato17x24
Pagine151
Anno2019
ISBN978-88-85617-50-6
Testo
AbstractRileggere oggi la figura di Giuseppe Dolfi, significa tornare a riflettere su alcuni temi centrali della storia d’Italia, ma anche della nostra attualità. Il primo di questi temi è quello del populismo, del rapporto fra il tessuto popolare e le classi dirigenti. Dolfi riesce a interpretare e guidare le aspirazioni e i moti delle masse popolari in un difficile equilibrio con la componente borghese e aristocratica. L’altro tema fondamentale è quello del costituzionalismo e del sovranismo. La lotta per l’indipendenza si legava al tema dell’unità nazionale, ma anche ad un altro aspetto, cioè quello del riconoscimento dei diritti civili e politici, e quindi la conquista di una costituzione e della sovranità popolare. Infine, la dimensione sociale della rivoluzione nazionale che si concretizzò anche con la creazione della Fratellanza Artigiana d’Italia di cui il Dolfi fu il primo presidente. Lo studio degli atti di donne e uomini illuminati, la conoscenza della storia, la presa di coscienza delle ragioni fondanti della Patria, potrebbero svolgere oggi un ruolo imprescindibile per riacquistare certezze o per acquisire elementi concreti utili ad aprire un dibattito serio sul nostro futuro di Nazione e sulla sua collocazione europea.

Seleziona volumi EdA

Ricerca libera

Numero volume

Sezioni 

Anno