Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Edizioni dell'Assemblea 191

TitoloLelio Lagorio lo statista e l’intellettuale
CuratoreRenzo Ricchi
SezioneRes publica
Formato17x24
Pagine119
Anno2019
ISBN978-88-85617-47-6
Testo
AbstractLelio Lagorio, laureato in Giurisprudenza, allievo e collaboratore di Piero Calamandrei, avvocato, giornalista, sindaco di Firenze per un breve periodo, membro del CRPE – Comitato Regionale per la Programmazione Economica – e della Direzione del Partito Socialista Italiano, nel 1970 fu eletto Presidente della prima giunta regionale della Regione Toscana segnalandosi come uno dei più autorevoli esponenti del regionalismo italiano. Fu anche coordinatore delle Regioni per i problemi radio-televisivi. Dopo l’esperienza regionale, fu eletto nove volte al Parlamento italiano, prendendo parte a tre legislature. Ministro della Difesa e successivamente del Turismo e dello Spettacolo, fu eletto quindi al Parlamento Europeo dove tra l’altro divenne capogruppo socialista e primo socialista italiano eletto vice-presidente dell’Unione dei Partiti Socialisti della Comunità Europea. Nominato Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana nel 1978, autore di numerosi saggi di carattere storico e politologico, le sue carte sono state dichiarate di notevole interesse storico dal Ministero dei Beni Culturali e sono depositate presso l’Istituto Storico Filippo Turati di Firenze.

Seleziona volumi EdA

Ricerca libera

Numero volume

Sezioni 

Anno