Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Edizioni dell'Assemblea 147

TitoloLe strade che portano a Buti
SottotitoloAlla scoperta della valle dei poeti
AutoreGabriele Parenti
SezioneMateriali
TemiBiografie, Comunità locali, Cultura, Storia, Territorio
Formato17x24
Pagine138
Anno2017
ISBN978-88-89365-91-5
Testo
Parole chiaveButi; Maggi; canti ottave; Pietro Frediani; Sasso Dolorosa
AbstractNell’antichità e nel medioevo, Buti fu crocevia di percorsi che da Pisa raggiungevano la Francigena o i passi appenninici. I suoi castelli erano contesi fra Pisa, Lucca e Firenze. Sede di guarnigioni, Buti fu al centro di battaglie, assedi e devastazioni. Dopo la conquista medicea, Buti fu un paese appartato fino a quando l’asse Pisa –Firenze è divenuto una città diffusa. Ci sono poi le strade metaforiche: quelle della circolazione culturale. Da secoli Buti è patria di poeti, letterati, pittori, musicisti. Molti intellettuali vennero qui a conoscere autori e interpreti dei Maggi, sorpresi che persone senza titoli di studio componessero sonetti, epigrammi, epitalami di raffinata fattura. E qui fu realizzato uno dei primi documentari televisivi della Rai. Il volume combina suggestioni di natura storica e culturale, offrendo ai lettori una guida inedita e ricca di spunti per scoprire o riscoprire un territorio unico.


Seleziona volumi EdA

Ricerca libera

Sezioni 

Temi 

Anno